Lo scenario regolatorio

Con la deliberazione 87/2016/R/eel, pubblicata l’8 marzo 2016, l’ AEEGSI (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico) ha definito le specifiche funzionali abilitanti i misuratori intelligenti in bassa tensione e i livelli attesi di performance dei sistemi di smart metering di seconda generazione (2G), in vista della sostituzione dei misuratori di prima generazione che avranno completato la vita utile prevista a fini regolatori.
Il provvedimento, adottato in attuazione di quanto disposto dal decreto legislativo di recepimento della direttiva europea sull'efficienza energetica (d. lgs. 4 luglio 2014, n. 102) segue un ampio processo di consultazione (deliberazione 416/2015/R/eel), nell’ambito del quale l’AEEGSI ha tenuto incontri tecnici e di approfondimento, sia con soggetti del settore dell'energia che del mondo delle telecomunicazioni e si è avvalsa della collaborazione tecnica dell’ AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni).

Le caratteristiche fondamentali richieste al nuovo sistema di misura nel suo complesso sono:

  • evoluzione della quantità di dati di misura con registrazione delle curve di carico per tutti i clienti e disponibilità giornaliera delle curve stesse;
  • estensione dei dati relativi alla qualità della rete con registrazione della misura della tensione e delle interruzioni;
  • informazioni personalizzate a disposizione del venditore (nome del venditore, data di inizio del contratto, codice cliente del venditore, numero di telefono del venditore ecc.);
  • visualizzazione delle curve orarie con possibilità di programmazione di 6 fasce di prezzo multiorarie.

Con la deliberazione 646/2016/R/eel, pubblicata l’11 novembre 2016, l'AEEGSI ha approvato i criteri per il riconoscimento tariffario dei costi per i sistemi di smart metering di seconda generazione (2G) che rispettino i requisiti funzionali e i livelli di performance definiti dalla deliberazione AEEGSI 87/2016/R/eel, definendo i criteri di redazione dei piani di messa in servizio di questi sistemi.

Tags