Res Novae

RES NOVAE (acronimo di Reti, Edifici, Strade, Nuovi Obiettivi Virtuosi per l'Ambiente e l'Energia) è un progetto co-finanziato nell'ambito del bando "Smart Cities and Communities and Social Innovation" del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per le Regioni dell'Obiettivo Convergenza. Il progetto, di cui Enel è capofila – e che coinvolge anche altre grandi aziende, università, centri di ricerca e PMI locali (General Electric e IBM, Asperience ed Elettronika, CNR, Enea, Politecnico di Bari e Università della Calabria) - si svilupperà su un orizzonte temporale di circa due anni ed è destinato alle città di Bari e Cosenza.          

L'ambizioso obiettivo mira a sviluppare una piattaforma unica per la gestione ottimizzata dei flussi energetici a livello cittadino, basata sull'uso e sull'integrazione di tecnologie innovative in campo energetico ed informatico. Applicazioni Smart district, Smart grid e Urban Data Center integrate e cooperanti che forniscono nuovi servizi ai cittadini e alle pubbliche amministrazioni per gli edifici, privati e pubblici, le strade, l'illuminazione pubblica.

 

Ambiti di intervento

Res Novae affronta in maniera organica le problematiche della città, partendo dalle infrastrutture energetiche analizzate in ottica smart; vengono anche studiate e dimostrate le funzionalità per il monitoraggio, il controllo e la gestione ottimizzata dei flussi energetici negli edifici, senza tralasciare le soluzioni tecnologiche necessarie per coinvolgere i cittadini, nel controllo dei consumi energetici.

La rete elettrica rappresenta una delle infrastrutture vitali per la crescita economico-sociale di un territorio, in particolare quella a bassa tensione, che è più prossima all'utente finale. Avere una rete elettrica al massimo dell'efficienza, energetica ed operativa, che sia in grado di abilitare servizi di "in home energy management", o che favorisca la diffusione della mobilità elettrica mediante la gestione della rete di infrastrutture di ricarica integrata, rappresenta uno dei passi fondamentali verso la smart city. Grazie a Res Novae vengono applicate le potenzialità dei sistemi di accumulo anche alla rete in bassa tensione e si sperimenteranno tecnologie e funzionalità per una migliore gestione dei consumi energetici degli edifici.


L'Energy Box e il Building Energy Management System, sviluppati in Res Novae, rappresenteranno, rispettivamente per gli appartamenti e per gli edifici, gli strumenti con cui i cittadini o gli amministratori potranno impostare le politiche di consumo energetico. Questi strumenti sono strettamente collegati al concetto di active demand per la rimodulazione dei profili di consumo energetico. Ciò consente di ricevere comandi dall'esterno, da un soggetto terzo chiamato aggregator, per gestire in maniera ottimizzata i cicli di funzionamento degli elettrodomestici o di altri dispositivi elettrici o termici.

 

Lo Showroom Smart City RES NOVAE

Si tratta dello spazio Res Novae realizzato da e-distribuzione in via Capruzzi, 68 a Bari. Informazioni e prenotazioni delle visite potranno essere effettuate tramite mail all’indirizzo resnovae@enel.com

Prototipi, giochi interattivi, filmati, audio formativi e una sala conferenze dove i visitatori, guidati da personale Enel, possono comprendere come la città di Bari sia ormai sempre più una Smart City attenta ai consumi, alla sostenibilità energetica e all’ambiente. Grazie alla presenza di sensori di temperatura, qualità dell’aria, smart plug e smart meter sparsi in edifici di Bari e all’interno dello stesso spazio espositivo permanente i cittadini possono conoscere i consumi energetici e dati ambientali grazie a una APP visualizzata su schermi touch screen. Ma lo spazio è anche e soprattutto un “Centro di Controllo Urbano”, una mappa energetica e ambientale della città, a cui l’Energy Manager del Comune potrà accedere per verificare in tempo reale i dati e prendere consapevolmente scelte energetiche efficaci ed efficienti per gli edifici monitorati e il territorio.

Lo show-room realizzato  rappresenta la fase conclusiva del progetto Res Novae. Il luogo grazie al quale i cittadini del capoluogo di regione e chiunque voglia visitarlo vengono a conoscenza dei risultati ottenuti, cominciano a familiarizzare con le tematiche relative alla Smart City e si rendono parte attiva nel processo di efficientamento. “Compiamo oggi un ulteriore e fondamentale passo in avanti nella costruzione della ‘Smart City-Bari’ che Enel, Comune, Regione Puglia, Università e Centri di ricerca, hanno avviato da tempo in una collaborazione continua e produttiva”, afferma l’Amministratore Delegato di e-distribuzione Gianluigi Fioriti. “La competenza che Enel mette a disposizione di questo territorio è fondata sui tanti progetti Smart Grids e Smart City realizzati in Italia e all’estero, nei quali trovano applicazione le numerose innovazioni tecnologiche da noi sviluppate: innovazioni per le quali viene riconosciuta a Enel una leadership mondiale. Auspico che quanto si sta realizzando in termini di innovazione nella Città di Bari possa fungere da riferimento ed impulso anche per tante altre città italiane, del sud e non solo”.

.

A conclusione del progetto si conta di avere grandi benefici non solo in termini di razionalizzazione dei consumi energetici, ma anche di creazione di nuovi posti di lavoro e di un indotto green connesso allo sviluppo del progetto. È infatti prevista anche la realizzazione del Centro di Competenza e-distribuzione a Bari in cui lavoreranno giovani in sinergia con i ricercatori delle altre società partner del progetto. Il centro disporrà di apparati e sistemi avanzati per la modellazione delle reti elettriche attive e la simulazione in tempo reale del loro comportamento. Ciò consentirà il riscontro dei modelli e la completa verifica dell'integrazione in rete dei prototipi prima della loro installazione.

Tags