Glossario

​​​​Per comprendere meglio alcune voci presenti in questo sito è possibile utilizzare il Glossario.​

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • G
  • H
  • I
  • J
  • K
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • Q
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
  • W
  • X
  • Y
  • Z

A

  • Acquirente Unico

    Soggetto del mercato elettrico introdotto dalla Direttiva europea sul mercato interno dell’energia elettrica (96/92/CE, art. 2): “persona giuridica responsabile, nella rete in cui è stabilita, della gestione unificata della rete di trasmissione e/o dell’acquisto e della vendita centralizzati dell’energia elettrica”.

    L’Acquirente Unico (AU) può pertanto svolgere le seguenti funzioni:
    • gestore unificato della rete di trasmissione;
    • acquirente e venditore centralizzato dell’energia elettrica;
    • entrambe le funzioni.

  • AEEGSI

    Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico. L’ Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico.(AEEGSI) stabilisce, relativamente alle attività svolte da e- distribuzione: • le condizioni tecniche e procedurali relative ai servizi forniti; • le condizioni economiche e le tariffe da applicare; • i livelli minimi di qualità che devono essere garantiti e gli indennizzi previsti in caso di mancato rispetto.

  • Allacciamento

    Si tratta di una connessione (fornitura) alla rete di distribuzione elettrica o, nel caso dei clienti business AT, alla rete di trasmissione elettrica di Terna.

  • Aumento di potenza

    Si tratta dell’aumento di potenza contrattualmente impegnata o di potenza disponibile associato al proprio contratto di fornitura elettrica (consiste nell’aumento dei kW disponibili per il proprio contatore).

B

  • Bonus sociale

    Forma di sconto sulla bolletta elettrica, prevista dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con la delibera AEEG ARG/elt n. 117/08 e successive modifiche, per sostenere le famiglie in condizione di disagio fisico o economico.

  • Borsa elettrica

    È l'espressione usata per indicare il "Mercato Elettrico del GME", o anche "IPEX", ovvero Italian Power Stock Exchange. Si tratta di un vero e proprio mercato, dove vengono scambiate all'ingrosso quantità stabilite di energia e vengono definiti i programmi di immissione e di prelievo di elettricità della Rete di Trasmissione Nazionale.

C

  • Certificati bianchi

    I Certificati Bianchi, o Titoli di Efficienza Energetica (TEE), sono rilasciati dal GME e attestano il risparmio energetico conseguito da distributori, società controllate o società operanti nel settore dei servizi energetici (ESCo) attraverso specifici progetti per il miglioramento dell'efficienza energetica. L'emissione dei titoli avviene in base alla certificazione dei risparmi conseguiti da parte dell'AEEG, che ha anche il compito di svolgere controlli a campione per verificare l'effettivo svolgimento dei progetti e la loro aderenza alle regole di attuazione stabilite in base alle norme vigenti.
    I Certificati Bianchi possono essere scambiati tramite contratti bilaterali oppure all'interno di un apposito mercato, regolato dal GME. La possibilità di compravendita dei titoli permette ai distributori, tenuti per legge a rispettare obiettivi definiti di risparmio energetico, di "acquistarli" da società specializzate, contenendo i costi complessivi ma garantendo insieme il raggiungimento del grado di efficienza stabilito.

  • Cessazione fornitura

    Si tratta della disattivazione di una fornitura attiva esistente, ovvero della cessazione del proprio contratto di somministrazione dell’energia elettrica.  La connessione fisica alla rete di distribuzione e il contatore non vengono rimossi per consentire un eventuale  ripristino futuro della fornitura.

  • Cessione totale e parziale

     La cessione è totale se la misura dell’energia elettrica prodotta coincide con la misura dell’energia elettrica immessa in rete.  La cessione in rete può essere parziale  se solo una parte dell'energia viene immessa mentre il resto è autoconsumato.

  • Cliente Business

    Il Cliente Business è titolare di una o più fornitura per immobili non abitativi (uffici, locali commerciali, siti industriali, ecc.) allacciati alla rete di bassa, media o alta tensione.
     Le attività e i servizi dedicati ai Clienti Business possono differire a seconda del tipo di allacciamento, per distinguiamo Clienti Business BT (bassa tensione), Clienti Business MT (media tensione) e Clienti Business AT (alta tensione).

  • Cliente Finale

    È la persona fisica o giuridica che non esercita attività di distribuzione e che preleva l’energia elettrica, per la quota di proprio uso finale, da una rete con obbligo di connessione di terzi anche attraverso reti interne di utenza e linee dirette.

  • Cliente residenziale

    Il Cliente Residenziale è il  titolare di una o più forniture dedicate ad immobili per uso domestico allacciate alla rete di bassa tensione.

  • Clienti con fornitura non oraria

    Clienti residenziali e business BT con potenza inferiore o uguale a 55Kw

  • Clienti con fornitura oraria

    Clienti residenziali e business (AT, MT e BT) con potenza superiore a 55 Kw.

  • Contratto di trasporto

    Contratto che regola i rapporti tra il gestore della rete contraente e il soggetto che usufruisce del servizio di trasporto.  Il gestore della rete a cui è presentata la richiesta del servizio di trasporto ne verifica la compatibilità con la salvaguardia della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale. Il soggetto che usufruisce del servizio può concludere il contratto in prima persona o mediante l’interposizione di un mandatario: in tal caso, il mandatario deve essere lo stesso che si interpone per la stipula del contratto di dispacciamento.

D

  • Dati tecnici

    Sono le informazioni e/o i dati in possesso del distributore necessari al venditore per inviare al cliente finale la risposta motivata scritta a un reclamo scritto, o a una richiesta scritta di informazioni o a una richiesta scritta di rettifica di fatturazione.

  • Dispacciamento

    È l’attività diretta ad impartire disposizioni per l'utilizzazione e l'esercizio coordinati degli impianti di produzione, della rete di trasmissione e dei servizi ausiliari.
    Bisogna provvedere a mantenere sempre l'equilibrio tra immissioni e prelievi di energia elettrica dovuti alla produzione e al consumo di potenza attiva e reattiva ad ogni istante e organizzare quindi:
    • la regolazione di frequenza 
    • la regolazione della tensione 
    • il servizio di riserva, ossia il complesso dei servizi di regolazione secondaria e terziaria.

  • Distacco

    Un Cliente con distacco in corso, è un Cliente moroso a cui sono stati inviati numerosi solleciti, ma non avendo provveduto al pagamento, gli è stato notificato il distacco della fornitura

  • Distributore

    Il soggetto che svolge il servizio di distribuzione di energia elettrica sulla base di concessioni rilasciate dal Ministero delle Attività Produttive (articolo 9, comma 1, del decreto legislativo n. 79/99). e-distribuzione è un Distributore.

  • DSO

    Distribution System Operators ( vedi la voce Distributore)

E

  • Enel Distribuzione (ED)

    Distribuisce l’energia, la trasporta e la trasforma, costruisce e manutiene la rete e gli impianti di Media e Bassa Tensione . E’ presente su tutto il territorio nazionale, fatta eccezione per le zone servite da altre imprese di distribuzione fra cui le Municipalizzate.

  • Enel Energia (EE)

    È il Venditore del Gruppo Enel che si occupa della vendita di energia ai clienti che sono passati al Mercato Libero e lo hanno scelto come proprio Venditore, o ai clienti presenti nel Mercato di Salvaguardia per i territori in cui Enel Energia svolge questo ruolo.

  • Enel Servizio Elettrico (ESE)

    È il Venditore del Gruppo Enel che si occupa della vendita di energia ai clienti di Maggior Tutela.

  • EV

    Electric Vehicle (veicolo elettrico)

G

  • GME

    Gestore dei Mercati Energetici . E' una società per azioni controllata al 100% dal Gestore della Rete di Trasporto Nazionale, ha il compito di gestire operativamente il mercato dell'elettricità garantendo condizioni di trasparenza ed efficienza.  Il GME gestisce inoltre l'IPEX o Borsa elettrica, e i mercati non elettrici.

  • GSE

    Gestore dei Servizi Energetici. Opera per la promozione dello sviluppo sostenibile, attraverso l'erogazione di incentivi economici destinati alla produzione energetica da fonti rinnovabili e con azioni informative tese a diffondere la cultura dell'uso dell'energia compatibile con le esigenze dell'ambiente. Il GSE svolge questa missione dal  1° novembre 2005, ossia da quando le attività di gestione della rete di trasmissione nazionale, fino ad allora svolte dalla società GRTN, furono trasferite alla Terna S.p.a.  
    A valle del trasferimento il GRTN è diventato il GSE per rendere più coerente la propria denominazione con la missione ad esso assegnata.

P

  • POD

    Point Of Delivery. Il punto di prelievo è il singolo punto in cui l'energia elettrica viene prelevata da una rete di distribuzione, normalmente coincidente con la presenza di un contatore.
    E' identificato da un codice, utilizzato dal gestore di rete competente per ambito territoriale (impresa distributrice) anche per la comunicazione delle misure al GSE. Il codice si compone di 14 caratteri: IT (indica il paese di riferimento, in questo caso l’Italia), 001 (codice identificativo del singolo distributore: in questo caso, 001 sta per e-distribuzione), E (indica il tipo di fornitura, ovvero l’energia elettrica). I numeri restanti identificano il singolo contatore.

  • Potenza elettrica

    La potenza elettrica che il Cliente ha a disposizione può essere:
    - Disponibile: non modificabile senza comportare variazioni strutturali alle linee di distribuzione.
    - Impegnata: la potenza che durante un certo periodo - ad esempio l'ultimo anno – il cliente ha raggiunto e che viene considerata il suo "massimo" per quel periodo.
    - Prelevata: la potenza che in un periodo più breve – ad esempio solo l'ultimo mese – il cliente ha toccato.

  • Pratiche

    Tutte le comunicazioni diverse dai reclami/informative inviate dai clienti finali o dalle richieste di dati tecnici inviate dai venditori per evadere reclami di clienti finali.

  • Produttore

    Soggetto (persona fisica o giuridica) che produce energia elettrica, che è o sarà titolare del Punto di Consegna e che avrà nella disponibilità l’impianto di produzione di energia elettrica

  • Punto di connessione

    È il punto in cui l’energia elettrica viene prelevata da una rete con obbligo di connessione a terzi da parte di un Cliente finale.         

R

  • Regime di salvaguardia

    Sono soggette al regime di salvaguardia tutte le imprese intestatarie di almeno un sito in MT (media tensione) o AT (alta tensione)che non hanno ancora scelto il proprio fornitore sul mercato libero dell'energia. Inoltre, sono soggette al regime di salvaguardia anche le imprese titolari di soli siti in BT (bassa tensione) con oltre 50 dipendenti o con un fatturato annuo superiore a 10 milioni di euro.      

  • Regole tecniche

    Sono gli standard tecnici e le regole tecniche adottate da Enel Distribuzione per l’erogazione del servizio di connessione, in conformità con le prescrizioni delle Deliberazioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e delle norme CEI di riferimento.

  • Rimozione contatore

     A fronte di una fornitura cessata, ovvero in mancanza di un contratto di fornitura con un Venditore, il cliente può richiedere la rimozione fisica di tutta la connessione alla rete e del contatore. Una futura nuova connessione sarà soggetta al pagamento di un nuovo  contributo di connessione.

S

  • Servizio di maggiore tutela

    In base alle disposizioni del decreto 73/07 relativo alla liberalizzazione del mercato dell’energia, l'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG) ha predisposto iniziative e strumenti, per assicurare un sistema di tutela e di salvaguardia ai Clienti che non hanno ancora scelto un proprio fornitore. Il Servizio di Maggior Tutela si applica alle famiglie e ai piccoli consumatori, ovvero piccole imprese connesse in bassa tensione con meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo che non superi i 10 milioni di euro, per i quali è garantita la fornitura di energia a prezzi stabiliti dall'AEEG .

  • Sistema elettrico nazionale

    Il complesso degli impianti di produzione, delle reti di distribuzione, dei servizi ausiliari e dei dispositivi di interconnessione (cioè di collegamento alla frontiera di importazione e agli impianti di generazione) e dispacciamento presenti sul territorio nazionale.

T

  • Terna

    Terna (Rete Elettrica nazionale S.p.A.) è la società responsabile della trasmissione e del dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete ad Alta e Altissima tensione

  • TUP

    Testo unico ricognitivo della produzione elettrica. Raccolta delle disposizioni adottate dall'Autorità per l’energia elettrica , il gas e il sistema idrico, inerenti la produzione di energia elettrica, con particolare riferimento alle fonti rinnovabili e alla cogenerazione ad alto rendimento, che ha come obiettivo quello di soddisfare esigenze di carattere conoscitivo ed esplicativo per quanti si trovino ad operare nell'ambito della produzione di energia elettrica.

U

  • Unbundling

    Unbundling è il termine utilizzato per definire la separazione fra le attività di vendita e di produzione dell’energia elettrica (attività liberalizzate) e le attività di gestione delle reti elettriche , distribuzione e trasmissione dell’energia elettrica (attività svolte in concessione e quindi non liberalizzate).

V

  • VE

    Veicolo elettrico

  • Venditore

    E’ la persona fisica o giuridica che acquista e vende energia elettrica senza esercitare attività di trasmissione e distribuzione, che stipula il Contratto in nome proprio e per conto dei Clienti che è altresì titolare del Contratto di Dispacciamento stipulato con Terna S.p.A. 

  • Verifica Contatore

     Si tratta della verifica del corretto funzionamento del contatore eseguita, su richiesta del Cliente,  da personale specializzato di Enel Distribuzione direttamente punto di connessione, attraverso l'utilizzo di appositi strumenti. Per consentire al Cliente di essere presente, in genere, l’attività di verifica  viene effettuata previo appuntamento.

Tags