Il modulo MOME

​​​​​banner_mome.jpg

 

Il modulo "OEM" (Original Equipment Manufacturer) - denominato MOME - è un modulo hardware e firmware di proprietà di e-distribuzione, che i System integrator possono inserire nelle proprie applicazioni per accedere ai dati di consumo raccolti dagli Smart Meter in bassa tensione (BT) di e-distribuzione.

Per presentare le caratteristiche tecniche e funzionali del modulo MOME, e-distribuzione ha organizzato il 24 ottobre 2016 un workshop al quale hanno partecipato tutti i soggetti interessati alla tematica.

Gli operatori interessati a sperimentare le funzionalità del modulo MOME ai fini della relativa integrazione in dispositivi IHD hanno avuto, in comodato d'uso gratuito e per finalità di sperimentazione, un modulo di test.

Dall'8 dicembre 2016 il MOME è disponibile per la vendita. Per l'offerta occorre accedere all'Area Riservata (previa registrazione o login) e sottoscrivere il servizio "MOME Documenti".

Come funziona il modulo MOME


MOME acquisisce i dati dai contatori elettronici in bassa tensione (BT) prodotti e telegestiti da e-distribuzione e permette alle applicazioni esterne di accedere a questi dati.

I System Integrator possono integrare il modulo MOME nei dispositivi che realizzano, per eseguire delle applicazioni, chiamate Additional Blocks, che utilizzano i dati raccolti dai contatori elettronici.

 

Il modulo MOME consiste in una scheda i cui principali componenti sono:

  • un microprocessore che gestisce la comunicazione tra lo Smart Meter e l’Additional Block;

  • un modem Powerline (PLC) per supportare la comunicazione fra lo Smart Meter e lo Smart Info;

  • due interfacce USB che abilitano due canali simultanei di comunicazione tra lo Smart Info e, al massimo, due Additional Block.

Nel caso di clienti Prosumer (produttori/consumatori di energia elettrica) il MOME può interfacciarsi sia con il contatore di scambio che con quello di produzione.

Il MOME aggiorna i dati provenienti dallo Smart Meter con una frequenza media di 15 minuti. La frequenza di aggiornamento è comunque soggetta alle specifiche condizioni di trasmissione dei dati sulla rete Powerline (PLC) ed è gestita dal Sistema di Telegestione di e-distribuzione.

Il modulo MOME è infatti in grado di comunicare con lo Smart Meter secondo il protocollo di Telegestione, senza comprometterne il corretto funzionamento.

FAQ

1. Quali sono le caratteristiche tecniche del dispositivo MOME?
Per conoscere le caratteristiche tecniche del dispositivo MOME consulta il documento Datasheet. 

2. Come posso far comunicare la mia applicazione con il MOME?
MOME comunica per mezzo della seriale UART, implementando un protocollo documentato nel MOME Data Model and protocol Specification


3. Quali sono le dimensioni del dispositivo MOME ai fini dell’integrazione nella mia soluzione?
Le dimensioni del dispositivo sono 55mm (L) x 48mm (W) x 12mm (H). Per maggiori dettagli consulta il documento Datasheet


4. Dove posso trovare i requisiti per l’alimentazione che dovrò fornire al dispositivo MOME?
All’interno del documento Datasheet sono riportati i requisiti per l’alimentatore, che deve garantire una corrente di picco pari a 500mA max durante la trasmissione PLC. Il valore dipende dall’impedenza della rete alle frequenze di comunicazione. Con il modem in stand-by il consumo è dell’ordine di 0.5W (38mA @ 13V). Gli assorbimenti sono inferiori (circa <55%) a quelli dello Smart Info di e-distribuzione.

 
5. Esistono delle prescrizioni circa la modalità di connessione elettrica del MOME alla mia soluzione?
Per la connessione della 13Vdc e della 230Vrms (J1 e J3) non sono previsti dei connettori, ma sono disponibili delle piazzole through-hole a saldare.

Per la porta di comunicazione seriale J6 è fornito un connettore strip maschio 2x4 vie, passo 1.27mm, con altezza 6.3mm. Può essere accoppiato con connettori femmina per montaggio su pcb o su cavetto flat.

 
6. Per l’attivazione del modulo MOME si deve conoscere il POD della fornitura a cui si vuole offrire una soluzione che utilizzi il modulo? Cos’è il POD?
Per attivare il MOME è necessario conoscere il POD della fornitura a cui si intende offrire una soluzione che utilizzi il modulo di e-distribuzione. Il POD (Point of Delivery) è il codice che identifica in modo univoco le forniture elettriche. Il POD individua univocamente il punto di prelievo dell’energia su tutto il territorio nazionale. È un codice alfanumerico composto da 14 caratteri (inizia sempre per "IT" e a volte potrebbe essere composto da 15 caratteri, ma è sufficiente considerare i primi 14). Il codice non cambia anche se si cambia fornitore e non coincide con il codice cliente, che invece è assegnato dal fornitore di energia. Si trova in genere sulla prima pagina della bolletta.

 
7. Che cos’è il MOME-ID?
Il MOME-ID (MOME Identifier) è il primo codice indicato sull’etichetta che trovi sulla batteria del modulo. Il MOME- ID identifica in modo univoco il tuo modulo ed è caratterizzato da 17 caratteri (ad esempio 16MOM5PC100000000). Il MOME-ID viene associato univocamente al proprio POD.

Il Workshop

Il 24 ottobre dalle ore 10:30 alle ore 12:30, presso l’Auditorium Enel di Roma in Viale Regina Margherita 125, si è tenuto un workshop di presentazione del modulo MOME.

Gli operatori interessati a sperimentare le funzionalità del MOME ai fini dell’integrazione in dispositivi IHD hanno avuti, in comodato d'uso gratuito e per le sole finalità di sperimentazione, un modulo di test.

La sperimentazione

Gli operatori interessati a sperimentare le funzionalità del modulo “OEM” (MOME) ai fini dell’integrazione in dispositivi IHD hanno avuto, in comodato d’uso gratuito e per le sole finalità di sperimentazione, un modulo di test.

La sperimentazione ad oggi è conclusa.

I materiali del Workshop

Vendita MOME

Dall’8 dicembre 2016 è possibile acquistare MOME.
Per l’offerta occorre accedere all’Area Riservata, scaricare e sottoscrivere il contratto e il modulo di richiesta di acquisto disponibili nel Servizio Archivio Documenti Mome.

 

Documenti utili

Tags