Gli obiettivi di efficienza energetica

obiettiviEfficienza.jpg

L'efficienza energetica rappresenta uno degli obiettivi prioritari della politica energetica italiana e si pone in maniera complementare al raggiungimento della sicurezza dell'approvvigionamento energetico, alla riduzione dei costi dell'energia per le imprese e i cittadini, alla promozione di filiere tecnologiche innovative e alla tutela ambientale, con particolare riferimento alla riduzione delle emissioni climalteranti.

La legislazione base per l'efficienza energetica è rappresentata dalla Direttiva Europea 2006/32/CE recepita in Italia con il Decreto Legislativo n.115/08 e dalla Direttiva Europea 202/27/CE ancora in attesa di recepimento; dette norme introducono il concetto di gestione dell'energia come strumento di miglioramento dell'energia e costituiscono la base di riferimento per le norme pubblicate successivamente.

Gli obiettivi di efficienza energetica, individuati a livello europeo attraverso le Direttive che di volta in volta specificano e dettagliano gli obiettivi vincolanti per i Paesi Membri, rientrano in un più ampio approccio strategico integrato che combina la politica energetica con le decisioni ambientali.


Il Pacchetto Clima/Energia

In particolare, il Pacchetto Clima/Energia dell'Unione Europea, noto come "Pacchetto 20/20/20", esplicita questa visione integrata. Gli obiettivi individuati, da raggiungere entro il 2020, prevedono di ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, aumentare del 20% il consumo di energia prodotta da fonti rinnovabili e portare al 20% il risparmio energetico generato attraverso misure di efficienza energetica.

Il Piano d'Azione Nazionale per  l'Efficienza Energetica

In Italia il recepimento della Direttiva 2006/32/CE ha portato al primo Piano d'Azione Nazionale per l'Efficienza Energetica (PAEE 2007), presentato a luglio del 2007, che ha individuato gli interventi necessari al raggiungimento degli obiettivi di miglioramento dell'efficienza energetica e dei servizi energetici. Sulla stessa linea si pone il Piano d'Azione Europeo per l'Efficienza Energetica 2011, che ha rimarcato ulteriormente il ruolo dell'efficienza energetica come strumento imprescindibile di riduzione dei consumi nell'ambito dei Paesi Membri.

La nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN), pubblicata nel 2013, ha confermato, infine, l'importanza strategica dell'utilizzo dei Certificati Bianchi come strumenti incentivanti cardine per la promozione dell'efficienza energetica in Italia.

Il ruolo di e-distribuzione

​L'attività di distribuzione dell'energia elettrica è svolta dalle imprese titolari di specifiche concessioni
(D. Lgs. 79/99 cosiddetto Decreto Bersani).

Ai sensi del Decreto Bersani, le imprese distributrici hanno l'obbligo del raggiungimento di obiettivi di incremento dell'efficienza energetica negli usi finali dell'energia.

Tali obiettivi sono stati fissati dai successivi Decreti Ministeriali del 20/7/2004, 21/12/2007 e 28/12/2012.

In tale contesto si inserisce l'iniziativa di e-distribuzione che, come principale impresa italiana di distribuzione dell'energia, ha l'obbligo di raggiungere circa la metà della quota totale stabilita per gli obiettivi nazionali di efficienza energetica.

Tags